Il progetto punta a promuovere i territori attraverso la valorizzazione del prodotto turistico enologico

Il progetto nasce dall’esigenza di attuare nei territori dei partner di progetto, una strategia di sviluppo integrata che abbia l’obiettivo di valorizzare in particolare la filiera vitivinicola e i prodotti locali

Il progetto di cooperazione Enotria: paesaggi e percorsi del vino nasce dall’esigenza di attuare nei territori dei partner di progetto una strategia di sviluppo integrata che abbia l’obiettivo di valorizzare in particolare la filiera vitivinicola e i prodotti locali. Proprio attraverso la conservazione e la valorizzazione dei territori agricoli e vitivinicoli destinati a rappresentare la cornice naturale, esso propone un nuovo modo di vivere la vacanza, associandola alla visita ad aziende vinicole e agroalimentari, con degustazione dei vini, prodotti tipici e piatti locali. 

Pertanto, con il presente progetto si intende mettere a sistema e valorizzare a livello internazionale un sistema integrato di offerta turistica volta alla promozione e valorizzazione, attraverso il turismo enogastronomico, del vino e dei prodotti agroalimentari dei territori interessati, unitamente ai valori ambientali, storici e culturali che ne costituiscono l’identità.

Il tutto attraverso la valorizzazione congiunta del territorio e del paesaggio rurale, con degli ambasciatori d’eccezione: il Vermentino per la Gallura, il Cannonau per la Barbagia, il Carignano per il Sulcis e i vitigni autoctoni corsi (Sciacareddu e Vermentinu AOP Ajaccio - Ciaccarellu, Niellucciu, Barbarossa, Vermentinu AOP Sartène). 

Capofila: GAL Alta Gallura-Gallura

Partner: GAL Sulcis Iglesiente Capoterra e Campidano di Cagliari (Sardegna), GAL Barbagia (Sardegna),  GAL Ogliastra (Sardegna), GAL Ornano – Sartinese – Valincu -Taravu (Corsica).